Sintonia

Era un tipo solitario ma non amava restar da solo, immerso nella vita era confuso dal suo baccano. Mille suoni scintillanti lo attiravano qua e là. Distrazioni incantatrici dai ritornelli di noia. Abbagliato, strabuzzava lo sguardo alla ricerca di qualcosa che gli somigliasse per davvero. Ma c’erano troppi riflessi, troppi giochi di specchi e troppi […]

Malinconia e Tristezza

Malinconia è sempre stata la compagna di banco di Tristezza. Si assomigliavano davvero tanto: stesso taglio di capelli, stesso grembiule e, soprattutto, stesso sguardo. La maestra spesso le confondeva e, loro, per scherzare, si scambiavano di posto per farla impazzire. Erano tempi spensierati, ridevano e si divertivano tanto. Crebbero ma non cambiarono e nessuno riusciva […]

Pensieri

Mille pensieri si affollavano nella sua testa: problemi, prospettive, scelte, domande. Uno sguardo concentrato scrutava dentro di sé, alla ricerca del bandolo della matassa, ma i pensieri erano troppi, ingarbugliati e annodati fra loro. Stretti, stipati e senz’aria i ragionamenti soffrivano incastrati in quella testa così piccola per loro. Allora si aggrapparono alle radici dei […]

Robot

Paolo il robot, fatto di ferro e logica, da oltre vent’anni era al servizio delle persone, che attraverso i suoi occhi matematici, vedeva come creature misteriose da comportamenti illogici. Equazioni con troppe variabili in ingranaggi liquidi da prospettive impossibili. Negli gli anni imparò a conoscerle ma rinunciò a capirle e abbandonate le domande, si concentrò […]

Coraggio

Giulio era un disegno pigro e fifone; un insieme tranquillo di linee abbozzate su un quadro di campagna. Sorrideva mentre il pittore stendeva il colore sul paesaggio dietro di lui, cosciente di una pace che, finita l’opera, sarebbe stata eterna. Ma, all’improvviso, le cose cambiarono. Dure pennellate cancellarono i monti, al loro posto tinte scure […]

Emozioni

Ho dormito. Apro gli occhi e con me, affianco, c’è ancora il sogno appena finito. Mi guarda, mi abbraccia, vuole rimanere, una voce silenziosa che supplica di non farla svanire. Così, prima che sia completamente sveglio, ripenso al suo abbraccio. Così intenso, così profondo, che non può non essere stato in qualche modo… vero. Prendo […]

Tempo

Alfredo viveva incastrato nel presente. Senza un prima e senza un poi, era un punto senza spazio per le virgole. A bordo di un istante eterno, ondeggiava come una barca ancorata al largo, ferma tra le correnti del tempo. E in quel attimo senza fine osservava con calma tutto quello che gli passava accanto. Così […]

Pietro

C’è stato un momento, tanto tempo fa, prima dei film e dei fumetti, in cui tutti i supereroi si ritrovarono insieme, seduti, in una stanza. C’era chi leggeva il giornale, chi sbirciava nel giornale letto dal vicino e chi fissava i quadri appesi. In silenzio, ingannavano il tempo in attesa del proprio turno.